Intervistati sul Web Marketing da Valley Life

Pubblicato in Marketing, News TC Tag

Valley Life è una nota rivista dell’Alta Valle del Tevere. Abbiamo avuto il piacere di essere intervistati dall’editore Simone Bandini per parlare del nostro lavoro, del Web Marketing e delle nuove opportunità offerte dal Web.


– Valley Life – Edizione di Settembre 2016 –


“Districarsi nella giungla della Web Communication è una impresa ardua ma necessaria. Se un tempo l’economia reale si accontentava di investire risorse in una buona rappresentazione grafica ed una valida pubblicità nei media tradizionali – dalla televisione alla radio, dall’editoria ai messaggi visivi, oggi una presenza virtuale di rilievo è fondamentale: dal sito internet, vetrina aperta al mondo impalpabile dell’etere ai social networks, sempre aperti negli smartphone di un’umanità ormai irrimediabilmente distratta. Ne parliamo con l’esperto di Web Marketing Stefano Thiella.

VALLEY LIFE: Spulciano il vostro sito, salta agli occhi la frase “Tutti fanno siti Web, noi li facciamo funzionare…

STEFANO THIELLA: E’ una frase che intende incuriosire, ma vera alla prova dei fatti!
Come molte altre agenzie, anche noi realizziamo siti Web, ma ci distinguiamo perché li editiamo solo nel contesto di una completa strategia di acquisizione clienti on-line.
Questa è la nostra Web Strategy Vincente frutto di anni di studio ed esperienza nel Web Marketing. Così possiamo consentire alla nostra Web Agency di essere presente nel Web in maniera efficace e competitiva rispetto alla concorrenza.
Per ottenere risultati concreti occorre saper distinguere tra i veri professionisti ed i semplici “creatore di siti Web” che sfornano siti come attività collaterale per arrotondare.
La creazione fisica di un sito elementare è di facile realizzazione. Chiunque, con un po’ di buona volontà può realizzarne uno, anche gratuitamente. Questo ha spinto molti grafici, fotografi, programmatori (per dirne alcuni) a proporre questo servizio senza rendersi conto che, senza una conoscenza approfondita del Web marketing, il risultato finale non può che essere mediocre.
Alcune aziende hanno perso l’entusiasmo ed hanno rinunciato alle opportunità del Web proprio perché affiancate da fornitori che non hanno saputo raggiungere gli obiettivi prefissati.

V.L.: Cosa manca questi siti?

S.T.: Non manca il risultato estetico gradevole, facilmente raggiungibile con modelli pronti. Ma, ahimè, manca un Web Marketing strategico che evidenzi una unicità differenziante. Poi manca il Web marketing operativo che rende visibile il sito in tutti i canali virtuali.
Oltre che bello, il sito Web e deve essere appunto efficace (o “accattivante”/”dinamico”/”aggressivo” nella terminologia della committenza) grazie al mix magico tra strategia, struttura, contenuti, esposizione e diffusione.
Purtroppo la cultura dell’imprenditore medio italiano sul Web Marketing è minima quindi in molti si sono affidati inconsapevolmente a fornitori inadeguati.
È quindi fondamentale, oltre la mera edizione del sito Web, assumere attività promozionali di contorno, in modo consapevole ovvero analizzando il target.

V.L.: Perché fino ad oggi il Web Marketing è stato trascurato?

S.T.: Non per incapacità di comprenderlo, ma per mancanza di necessità.
Dal dopoguerra fino ha ieri potevi produrre stuzzicadenti e vendevi stuzzicadenti perché c’era un mercato che tirava.
Non solo: il tuo migliore operaio apriva di fronte alla tua azienda il suo capannoncino e si metteva a produrre stuzzicadenti anche lui facendo affari d’oro, come è successo guardacaso nell’ambito della stampa e del mobile a Città di Castello. Se il mercato tira, non c’è bisogno del marketing.
Poi è arrivato il Web che permette di paragonare offerte tra decine di concorrenti, aggiungiamo un po’ di crisi, ed è successo il patatrac: decimate le aziende.
Negli USA, dove l’ultima crisi risale al ’29, senza guerra in casa e senza dover ricostruire l’economia da zero, le aziende sono arrivate prima di noi alla necessità di differenziarsi per sopravvivere in un mercato aggressivo.
Ecco perché loro sono molto più avanti nel marketing… Sono arrivati a sgomitare tra di loro molto prima di noi.
Questo vogliamo far comprendere: se oggi rappresenti la tua offerta nel Web come facevi con la brochure, se non evidenzi una tua unicità differenziante, se non implementi una strategia di comunicazione, sei destinato a lasciare i clienti alla concorrenza. I tempi in cui bastava l’ossimoro “qualità e prezzo” sono finiti.

V.L.: Come si fa dunque a far funzionare un sito?

S.T.: I siti che funzionano sono quelli che producono costantemente risultati: contatti, richieste di preventivo, vendite.
La nostra Web Strategy Vincente offre indicazioni utili per la progettazione di una proposta efficace on-line e suggerisce gli strumenti e i servizi più adatti per raggiungere sei tipologie di potenziali clienti: il tutto a step successivi e con budget sotto controllo.
La componente marketing della strategia è la più importante perché lavora nella testa dei clienti. Il marketing studia infatti i problemi del target per confezionare soluzioni.

V.L.: In ultima analisi, ci può dire perché il Web Marketing è così importante?

S.T.: Certamente! Con un esempio pratico.
Un nostro cliente è in ottima posizione su Google per le chiavi “etichette adesive”. Nonostante in molti entrassero nel sito, la maggior parte non venivano convinti all’acquisto.
Prezzo buono, prodotto di qualità… C’era tutto! Perché il Target tentennava?
Dopo aver studiato il target, abbiamo raddoppiato le vendite semplicemente cambiando una frase nel sito.
Prima era: “Se acquisti le etichette da noi, ti facciamo la bozza della nuova etichetta gratis“.
L’abbiamo cambiata in: “Richiedi gratis on-line (e senza impegno) una proposta di design per le tue etichette adesive personalizzate. Acquisti solo sei soddisfatto!“.
L’esigenza non era solo quella di strappare un buon prezzo, ma includeva anche la certezza del risultato! Stesso cliente, stesso prezzo, stesso prodotto, stesso sito, vendita e quasi raddoppiate.
Non male vero? Vale o non vale la pena studiare bene le esigenze del target con il marketing?

V.L.: E’ questo dunque l’ingrediente segreto di una strategia vincente?

Non c’è alcun ingrediente segreto! Chi vuole conoscere per intero la Web Strategy Vincente, basta che vada nel nostro sito e la scarichi. L’abbiamo resa pubblica perché contiene le risposte a tutte le domande di chiarimenti che comunque gli imprenditori ci fanno prima di affrontare un progetto on-line.
Si chiama education marketing ed è uno strumento molto efficace. Naturalmente l’education marketing fa parte della Web Strategy Vincente!

Scarica la Web Strategy Vincente!